Designed by:

Snow
Lo snowpark PDF Stampa E-mail
Scritto da Giulio   
Venerdì 11 Marzo 2011 10:28

"E' un'area dove vengono creati artificialmente tre tipi di strutture : salti, half-pipe, boarder-cross. I salti sono di altezze e lunghezze varie. L'half-pipe e' un " mezzo tubo " con rampe che si avvicinano alla pendenza verticale e sulle quali puoi scendere compiendo nella stessa discesa molte evoluzioni ; Il boardercross e' una pista che comprende diverse sezioni : gobbe, jumps (salti), bank (paraboliche), waves (onde), snake bank (paraboliche in sequenza). " Nell'half pipe esistono decine di strutture, ma descriverle renderebbe incerte e confuse le idee, saranno quindi "presto" postate con relative immagini. Un consiglio della serie "Il ministero della salute informa che..."!?? USA LE PROTEZIONI, si possono rivelare DAVVERO PROVVIDENZIALI.
PICCOLO CONSIGLIO TECNICO: Si vede spesso ragazzini (per lamentele circa il termine "ragazzini" rivolgersi al mio avvocato :) andare su un pipe dopo pochi anni di snow e rompersi ossa testa ginocchia e chi più ne ha ne metta. PRIMA DI AUTODISTRUGGERTI (unico vero metodo x imparare), ricorda che la completa acquisizione del fakie è INDISPENSABILE per i tricks! ( fakie è termine all'antica, oggi si preferisce switch By Valesognalancer . Simo= io ho imparato con fakie e dico fakie :p ) Come imparare alla svelta? gli insegnanti snow usano avvicinarti al fakie con la tecnica della "fogliamorta". è molto FUN! "Esegui impulsi rotatori prima a sinistra e poi a destra,senza cambiare spigolo": IN PAROLE POVERE, Conduci la tavola orizzontalmente e, invece di girare, gira il busto dall'altra parte e surfa verso quella direzione.CAPITO???? è VERAMENTE UTILE, L'andatura sarà così una volta in forward (posiz.normale) ed una in fakie (posizione invertita dei piedi), e prenderai confidenza. Quando sarai abbastanza pronto, ripercorri le tappe di un principante ma questa volta utilizzando sempre il fakie (all'inizio è davvero deprimente perchè ritornano i lividazzi sul sedere e torni a vedere quelli che ti sfrecciano davanti mentre te sei DI NUOVO lì sulla baby che rotoli:)))) (p.s.potresti montare gli attacchi " a piede di papera", ossia con una regolazione uguale sia per il destro che per il sinistro, avrai una tavola così sia goofy che regular!!! ad ex +15 -15 ) e in MOLTO MENO TEMPO rispetto alla prima volta, avrai una padronanza al 100 % del fakie WOWWWW


 
Homo snowboarder PDF Stampa E-mail
Scritto da Giulio   
Venerdì 11 Marzo 2011 09:44

1. Ski-lift: che palle
2. In seggiovia fa' in modo di salire sempre da solo, si rolla una canna, si sdraia a prendere il sole fino al punto dove la seggiola passa sopra un panettone di neve fresca, dove si lancia nel vuoto ululando
3. Non mangia e non beve perché non ha tempo per queste cazzate
4. Non curva, carva!
5. Se cade è per far vedere all'amico principiante che tutto sommato fà parte del gioco
6. Scarponi: li infila al mattino, li toglie la sera
7. Ha l'attrezzattura da un milione: maggior spesa la bandana
8. Quando alla tv vede cadere Tomba dice che è perché usa l'attrezzo sbagliato: gli sci (uauauauauauuaua)
9. Se entra in pista è per andare al bar a farsi un bombardino (tze che ubriaconi :)

Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Marzo 2011 10:25
 
Gradi e Passo PDF Stampa E-mail
Scritto da Giulio   
Venerdì 11 Marzo 2011 10:27

"La posizione "trasversale", tipica del soft, permette un buon equilibrio nelle diverse andature, rotazioni e salti. Il " campo di regolazione " puo' andare indicativamente dai 5° ai 35° massimo, per il piede anteriore e dai -10° (negativo) ai +20° per quello posteriore. Nel freeride si utilizzano posizioni piu' spostate verso i valori massimi, mentre i valori minimi sono piu' indicati per il freestyle. " FAI QUALCHE TENTATIVO per trovare la posizione a te più naturale!!!! C è gente che si fa un sacco di trip inutili per la regolazione degli attacchi, sono certo un fattore essenziale per la tua sensazione di padronanza, ma non stare a preoccuparti più di tanto :) AH, il passo è dato dalla lunghezza della propria tibia: in parole povere?? rider alti passo largo, rider bassi passo stretto. Ma anche qui, è importante fino ad un certo punto : chi vi parla non ha la più pallida idea di quale sia il suo :)))

 
Freestyle & Freeride PDF Stampa E-mail
Scritto da Giulio   
Venerdì 11 Marzo 2011 10:27

INTRO:La tavola deve essere scelta in base al proprio peso ed alla propria altezza: Più si pesa, più deve essere larga, più si è alti più deve essere lunga. L'altezza è dunque significativa per capire la struttura corporea del rider!

"Le tavole freestyle sono nate per i salti e rotazioni ; Le qualità sono la maneggevolezza e leggerezza. Punta e coda sono rialzate ed arrotondate e la struttura simmetrica per favorire l'utilizzo bidirezionale.
"Le tavole freeride sono concepite per la neve fresca ; le qualità sono la galleggiabilita' e stabilita'. La punta e la coda sono entrambe arrotondate, ma leggermente ribassate, per favorire una maggior lunghezza di contatto della lamina in curva. "

Infine, ma non ultime, le hard, anche dette race o alpine. Queste tavole ottime per chi cerca la velocità e la tecnica (U N I C H E nella stabilità sul ghiaccio), stanno però conoscendo sigh sigh da qualche tempo una progressiva devoluzione, contro le soft che, invece, aumentano a dismisura. I motivi? Molteplici e presto su questo sito analizzati (tieniti aggiornato :)